Sconfitta di misura per i Ticino Rockets

RAIFFEISEN BIASCARENA, 6 dicembre 2016, ore 20.00

Sconfitta di misura per i Ticino Rockets

Dopo la sconfitta ai rigori subita domenica scorsa a Küsnacht contro i GCK Lions, i Rockets tornano a giocare di fronte al pubblico amico sfidando il Turgovia nell’incontro valido per la 26esima giornata di Lega Nazionale B.

La prima occasione della partita è per i Rockets, partiti con il giusto piglio, con Romanenghi che impegna Huber. Al 7’24’’ i padroni di casa passano in vantaggio in power play (penalizzato Wildhaber) grazie alla conclusione di Dal Pian su splendido assist di Romanenghi. Il Turgovia non rimane a guardare e reagisce allo svantaggio creando alcune occasioni da rete. Dopo un’azione caparbia di Romanenghi, Trisconi realizza il 2 a 0 al 9’30’’, ma 25 secondi più tardi gli ospiti accorciano le distanze con Bahar ben assistito da Wyss e Gossweiler. Il Turgovia prende coraggio e si affaccia con sempre più frequenza dalle parti di Chmel, realizzando il pareggio in power play (penalizzato Zaccheo Dotti) al 14’53’’ con Vaskivuo. I Rockets reagiscono alla rimonta del Turgovia e provano a portarsi in vantaggio sul finire del primo tempo con Dal Pian e soprattutto con uno sfortunato Romanenghi la cui deviazione sotto porta colpisce il palo.

Il secondo periodo è caratterizzato da ritmi alti e da diversi capovolgimenti di fronte. Sul conto dei Rockets sono da segnalare due conclusioni di Pinana dalla linea blu e l’opportunità in box play di Dal Pian lanciato a tu per tu verso la porta difesa da Huber. In power play il Turgovia ha le migliori occasioni per portarsi in vantaggio, soprattutto grazie ad un tiro di Wollgast bloccato nel guantone da Chmel. Sul finire di tempo i Ticino Rockets con l’uomo in più hanno l’opportunità di siglare la terza rete, ma ne Hrabec liberato da Incir ne la conclusione di Riva trovano la via del gol.

Nell’ultimo periodo i padroni di casa cercano la rete del vantaggio con Trisconi, Dal Pian e Incir, con quest’ultimo che pecca di precisione trovatosi da solo davanti a Huber. Gli ospiti hanno dal canto loro diverse opportunità di siglare la terza rete. La terza segnatura del Turgovia arriva al 52’32’’ con Vaskivuo, che si regala la propria doppietta personale su assist di Arnold. A due minuti dal termine coach Cereda chiama time-out e toglie Chmel dai pali per avere l’uomo in più sul ghiaccio. In 6 contro 5 i Rockets arrivano ad un niente dal pareggio prima con Trisconi in mischia e poi, ad una manciata di secondi dalla fine, con un triplice tentativo ravvicinato. La rete del pareggio però non arriva e i Rockets vengono sconfitti di misura dal Turgovia, capace di imporsi per 3 a 2 alla Raiffeisen Biascarena.

 

HCB Ticino Rockets 2

 

HC Thurgau 3

 

2-2, 0-0, 0-1

 

Reti: 7’24’’ Dal Pian (Romanenghi, Pinana) 1-0; 9’30’’ Trisconi (Romanenghi, Collenberg) 2-0; 9’55’’ Bahar (Wyss, Gossweiler) 2-1; 14’53’’ Vaskivuo (Himelfarb, Brunner) 2-2; 52’32’’ Vaskivuo (Arnold) 2-3

 

Penalità: HCB Ticino Rockets: 2×2’; HC Thurgau: 5×2’

 

Spettatori: 402

 

Arbitri: Fischer, Prugger, Ambrosetti, Schüpbach

 

HCB Ticino Rockets: Chmel, Müller, Collenberg, I. Dotti, Z. Dotti, Montandon, Pinana, Tosques, Riva, Camarda, Dal Pian, Guidotti, Goi, Hrabec, Incir, Juri, Mazzolini, Schnüriger, Terzago, Trisconi, Zanatta, Romanenghi

 

HC Thurgau: Huber, Rochow, Gossweiler, Wollgast, Wildhaber, Forrer, Bucher, Nater, Engler, Arnold, Küng, Wyss, Himelfarb, Brunner, Schläpfer, Bahar, Andersons, Vaskivuo, Spiller, Wieser

 

Note: HCB Ticino Rockets senza Fontana, Gianinazzi, Giannini, Moor, Barnabò, Colombo, Spinedi, Stucki

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi