HCB TICINO ROCKETS vs EHC WINTERTHUR

RiepilogoFinalmente Rockets: prima meritata vittoria in campionato Nonostante un primo tempo da dimenticare, i ragazzi di coach Cereda sono riusciti

4

TICINO ROCKETS

Vinto

3

EHC WINTERTHUR

Overtime loss

11.11.2016 | 20:00
RAIFFEISEN BIASCARENA

Riepilogo

Finalmente Rockets: prima meritata vittoria in campionato

Nonostante un primo tempo da dimenticare, i ragazzi di coach Cereda sono riusciti nell’impresa di battere 4-3 il Winterthur risalendo dallo 0-3

BIASCA – I Ticino Rockets hanno infranto il tabù: contro il Winterthur, in casa, hanno colto il primo successo del loro campionato (4-3).

La vittoria, ai ragazzi di Luca Cereda, è scappata di mano parecchie volte e martedì scorso, contro i GCK Lions, i primi tre punti stagionali sono stati veramente vicini dall’essere conquistati. Contro gli zurighesi la voglia di riscatto è dunque stata ancora più grande del solito.

Alla BiascArena si è presentata un’avversaria, quella di capitan Wichser (vecchia conoscenza dell’hockey ticinese per aver militato nelle fila del HC Lugano durante gli anni d’oro dei due titoli di NLA nelle stagioni 2002/2003 e 2005/2006), reduce da sette sconfitte di fila.

Da segnalare nei Ticino Rockets il rientro di Pinana e l’esordio di Camarda alla sua prima partita con i rivieraschi dopo aver giocato sin ora per i GdT. Gli ospiti hanno iniziato il match con un’azione “coast to coast” di Hutchings, ma Chmel si è fatto trovare pronto e ha negato il gol. La replica dei biaschesi è stata immediata ma Incir è scivolato prima di poter concludere a rete. Nei primi minuti è stato comunque il Winterthur a farsi preferire in particolare con la pressione esercitata nel terzo di difesa dei ticinesi. In contabilità va pure annotata l’asta colpita sempre da Hutchings. La pressione degli ospiti è diminuita solo dall’8’37”, a causa di una penalità. Nonostante l’inferiorità numerica gli zurighesi sono in ogni caso riusciti a segnare con Theodoridis dopo un disco perso dai ticinesi in attacco. Per il resto del primo periodo i biaschesi hanno sofferto e subito il gioco degli ospiti.

Il periodo centrale è iniziato male per i padroni di casa, dopo soli 48” al topscorer Stucki è stata comminata una penalità di partita per un brutto fallo nei confronti di Molina. In superiorità numerica, poi, il Winterthur ha raddoppiato al 22’ con Thöny. I rivieraschi hanno tenuto duro e con il duo Terzago/Goi sono andati vicini alla rete in inferiorità numerica, imitati qualche giro d’orologio dopo da Juri e Rochat. Imposto un ritmo sempre crescente all’incontro, i giovani razzi sono spesso stati in grado di impensierire l’estremo difensore rivale, senza però trovare la lucidità per concretizzare. Allora è stato ancora il Winterthur a passare con il forte Hutchings, che con un tiro velenoso ha beffato Chmel, sostituito subito dopo da Müller. Il cambio portiere è servito a dare una scossa alla squadra locale e, finalmente al 38’54”, Zaccheo Dotti è riuscito, con un tiro angolato, a segnare la prima rete per i Ticino Rockets.

Nel terzo finale i ticinesi sono entrati in materia in modo molto aggressivo e con una voglia matta di riprendere in mano le redini della partita in particolare con Juri, Incir e Trisconi. Una penalità minore al 42’44” sul conto degli zurighesi ha permesso loro di giostrare con l’uomo in più e, al 43’40”, Dal Pian ha fulminato il portiere ospite siglando la meritata seconda rete. I ragazzi di coach Cereda ci hanno creduto e non hanno dato pace alla difesa ospite. La loro costanza è stata premiata al 46’33” con la rete del pareggio ad opera di Spinedi. Il Winterhur ha tentato qualche sortita dalle parti di Müller senza però essere stato veramente pericoloso, anzi sono stati i biaschesi a proporre il miglior gioco, ma la tanto agognata rete del vantaggio non è arrivata. Si è quindi dovuti andare ai supplementari dove un ispirato Hrabec ha consegnato alla sua squadra la prima, e meritata, vittoria in campionato in un tripudio festante di giocatori e del sempre scarso pubblico presente.

 

Articolo di Patrick Mazza

tio.ch

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi