HC Biasca Ticino Rockets vs Hockey Thurgau

RiepilogoBiasca, 1 ottobre 2016 Rockets beffati a 7 secondi dalla fine I ragazzi di Luca Cereda hanno perso 4-3 ai

3

TICINO ROCKETS

Perso

4

HOCKEY THURGAU

Vinto

01.10.2016 | 17:00
RAIFFEISEN BIASCARENA

Riepilogo

Biasca, 1 ottobre 2016

Rockets beffati a 7 secondi dalla fine

I ragazzi di Luca Cereda hanno perso 4-3 ai rigori, ma al 59’53 vincevano 3-2

Non deve essere stato facile per i ragazzi di Luca Cereda scendere in pista questo pomeriggio dopo la bellissima vittoria contro il Berna di mercoledì scorso, chissà quante emozioni devono aver provato i giovani Rockets.

Ad ogni modo il campionato prosegue, e l’avversario di quest’oggi è stato il Turgovia, squadra di bassa classifica, ma venuto in Ticino con il chiaro obiettivo di incamerare tre punti. Per i ticinesi vanno annotate le assenze del capitano Isacco Dotti e di Mazzolini per infortunio.

Nei primi minuti di gioco si sono potute contare alcune buone azioni da ambo le parti, ma è al 5’45” che il Turgovia ha sbloccato il risultato con Brunner. I Rockets hanno però reagito subito e in powerplay al 6’48” con Dal Pian hanno trovato la rete del pareggio con un polsino, invero non irresistibile, ma che ha beffato l’estremo difensore Huber. I ticinesi avrebbero potuto sfruttare altre due situazioni di superiorità numerica senza però riuscire ad incrementare il bottino delle segnature.

Il periodo centrale è iniziato con alcuni fraseggi interessanti dei biaschesi, in special modo con il folletto Trisconi sempre molto ispirato nelle sue azioni offensive. È stata ancora una situazione di superiorità numerica che ha permesso ai Rockets di trovare la seconda segnatura al 24’49” con il topscorer Stucki su assist di Romanenghi. Il Turgovia a questo punto del gioco ha provato ad alzare il ritmo e si è fatto più volte pericoloso in zona di difesa dei biaschesi, ma non è riuscito a battere il sempre attento e concentrato Chmel.

L’inizio del terzo finale ha visto i Rockets offrire le migliori trame in attacco e al 42’59” hanno trovato il terzo sigillo della partita con Terzago, abile a deviare un tiro di Gianinazzi. Il Turgovia ha pressato molto e per parecchi minuti ha schiacciato i biaschesi nel terzo difensivo e come logica vuole, al 52’43” hanno accorciato le distanze con Wollgast. I restanti 5’ di gioco sono stati un assalto dalle parti di Chmel, ma i ragazzi di Coach Cereda sono riusciti a resistere a denti stretti in vantaggio fino a 7 secondi dal fischio finale quando in 6 contro 5, il Turgovia è riuscito a pareggiare con Engler.

I supplementari hanno offerto ad ambo le squadre la possibilità di vincere l’incontro, ma vuoi l’imprecisione o l’abilità dei portieri, nessuno è riuscito a segnare la rete decisiva e allora sono stati i rigori ha decidere l’esito del match. Nella prima serie sono stati solo Hrabec per i Rockets e Arnold per il Turgovia a segnare, ma nella serie ad oltranza Hrabec non è riuscito a siglare il secondo rigore e così Glauser ha permesso al Turgovia di tornare in Svizzera tedesca con due punti.

Articolo di tio.ch 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi