HC Biasca Ticino Rockets vs SC Rapperswil-Jona Lakers

RiepilogoBiasca, 15 ottobre 2016 Nuova sconfitta casalinga per i Ticino Rockets Ticinesi battuti in casa dal Rapperswil Jona per 1-7:

1

TICINO ROCKETS

Perso

7

SC RAPPERSWIL-JONA LAKERS

Vinto

15.10.2016 | 17:00
RAIFFEISEN BIASCARENA

Riepilogo

Biasca, 15 ottobre 2016

Nuova sconfitta casalinga per i Ticino Rockets

Ticinesi battuti in casa dal Rapperswil Jona per 1-7: per la prima vittoria in campionato si deve ancora aspettare.

Nella decima partita di campionato di NLB dei Ticino Rockets alla Raiffeisen BiascArena si è presentata una vecchia gloria della Lega Nazionale, il Rapperswil Jona.

Nelle fila dei ticinesi le assenze per infortunio sono sempre pesanti, risultavano ancora assenti il capitano Isacco Dotti, Colin Fontana, Dylan Giannini, Christian Pinana e Misha Moor. Per l’occasione coach Cereda ha potuto contare sui rinforzi di Eliot Berthon dal HCAP e Joel Scheidegger dai GDT.

I sangallesi hanno iniziato il match aggredendo da subito il terzo di difesa ticinese, dopo alcuni spunti interessanti e dopo aver scaldato i guantoni all’estremo difensore ticinese Müller, il Rappi è passato in vantaggio al 4’06” con un tiro di Sataric. Un inizio di partita in salita per i ragazzi di Coach Cereda che hanno tentato di reagire in particolare con la linea di “folletto” Trisconi, abile come sempre a far impazzire le difese avversarie con i suoi numeri di raffinato pattinaggio e tecnica. La squadra ticinese è cresciuta sempre di più e in alcune occasioni è andata molto vicina alla meritata rete del pareggio con Colombo prima e Berthon in seguito. Purtroppo nel hockey su ghiaccio se non si realizza si rischia di subire, e così è stato, nello spazio di pochi secondi il Rapperswil ha segnato ben due reti al 16’02 con Brandi e al 16’40”Aulin chiudendo il primo periodo sul 0-3 per gli ospiti.

I primi minuti di gioco del secondo tempo hanno visto i ticinesi cercare la prima rete, ma al 22’35” in un capovolgimento di fronte, il giocatore Vogel ha segnato la quarta rete per il Rapperswil, imitato pochi secondi dopo da Rizzello che ha appesantito lo score sullo 0-5 a favore dei sangallesi. Un risultato difficile da gestire per i ticinesi che si sono innervositi e in powerplay al 27’30” hanno subito la sesta rete siglata dal topplayer sangallese Knelsen. Al 37’22” il Rappi ha trovato il settimo sigillo con Geyer che nell’occasione ha segnato la prima rete a Chmel che aveva sostituito Müller dopo la sesta segnatura.

Nel terzo finale, nonostante il pesante punteggio, i ticinesi sono scesi sul ghiaccio con il giusto orgoglio, attitudine che ha premiato i Rockets con la prima rete sul conto di Romanenghi. Questa segnatura ha avuto il pregio di rivitalizzare il gioco dei ragazzi di coach Cereda e gli avversari si sono trovati così a dover difendere per tutti gli ultimi 20’. Nonostante l’impegno e le buone occasioni avute i Ticino Rockets il risultato non è mutato e si è finiti sul 1-7 per il Rapperswil.

Articolo di tio.ch

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi