Rockets sconfitti 5 a 1 dal Langenthal nella giornata dedicata alle famiglie

In una BiascArena vestita a festa con 700 spettatori accorsi in occasione della giornata dedicata alle famiglie organizzata dallo sponsor Raiffeisen, i Ticino Rockets sono stati sconfitti per 5 a 1 dal Langenthal al termine di una partita dai due volti.

I padroni di casa sono partiti forte portandosi in vantaggio già al 2’37’’, quando Thierry Bader in powerplay ha superato Wüthrich con una conclusione precisa. Dopo il vantaggio i padroni di casa hanno continuato a spingere, sfiorando il raddoppio in un paio di occasioni soprattutto in superiorità numerica, ma hanno peccato di concretezza davanti alla porta avversaria. Il Langenthal con il passare dei minuti ha macinato gioco e si è reso a sua volta pericoloso in situazione di powerplay. I Rockets hanno però resistito bene chiudendo il primo tempo in vantaggio 1 a 0.

Nella seconda frazione, complici alcune disattenzioni difensive, gli ospiti hanno dapprima siglato il pareggio al 23’03’’ con il Top Scorer Sterchi lanciato da solo verso la porta difesa da Östlund e successivamente si sono portati in vantaggio con Küng (31’23’’). I Rockets hanno quindi accusato il colpo e sono capitolati altre due volte nel giro di pochi secondi: al 35’49’’ è Kümmer ancora in powerplay a siglare la terza rete bernese, mentre 30 secondi più tardi Küng ha firmato la sua personale doppietta permettendo agli ospiti di chiudere il secondo tempo in vantaggio 4 a 1.

Il terzo tempo è scivolato via senza particolari sussulti, con i padroni di casa bravi a rendersi pericolosi dalle parti di Wüthrich e complessivamente disputando l’ultimo tempo in crescendo. I Rockets hanno il merito di aver continuato a giocare nonostante il risultato sfavorevole, offrendo anche alcune buone trame. Gli ospiti però hanno ancora avuto il tempo di abbellire il risultato quando al 58’47’’ a porta vuota Tschannen ha fissato il risultato sul 5 a 1. I ragazzi di Reinhard e Reuille dovranno ripartire dall’ultimo tempo, giocato con grinta e determinazione, e farsi trovare pronti in vista della prossima sfida in programma martedì 19 novembre a Winterthur.

Galleria

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi